Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità di Marlin Editore

NEWSLETTER

La camera del fuoco


Collane > La camera del fuoco
Vai alle collane

Titolo Il castello di carta

Autore Paolo Romano

Collana La camera del fuoco

Dettagli 304 pp, Ft. 13,2 x 20

ISBN 9788860431622

Rassegna stampa

Il castello di carta Guida letteraria di Salerno e della sua provincia

Introduzione di Gennaro Sangiuliano

€ 16,90
Acquista su

Da 2500 anni fa ad oggi, 83 personaggi straordinari della letteratura in un libro che non c'era

Descrizione

Da Sàndor Màrai, il grande scrittore ungherese che visse in quasi totale anonimato in un palazzo della zona orientale della città, al premio Nobel Salvatore Quasimodo, che fu colto da malore in Costiera Amalfitana. Dalla storia-leggenda dell’approdo di Ernest Hemingway ad Acciaroli, al novelliere Masuccio Salernitano, dal poeta Torquato Tasso che visse in città la sua fanciullezza all’americano-ravellese Gore Vidal: Salerno e l’intero salernitano sono al centro di vissuti, soggiorni, toccate e fughe di figure letterarie celebri ma anche poco conosciute, spesso dimenticate o tuttalpiù ricordate soltanto nel rettangolo d’una targa toponomastica. Dalla A alla Z, gli autori di tutte le epoche sono presentati attraverso brevi racconti-medaglioni, tesi a coglierne il profilo essenziale e soprattutto l’intreccio con i luoghi del territorio. Viene così offerto al lettore, in un unico volume, una preziosa antologia di testi, aneddoti e curiosità su una parte quanto mai estesa di quella che gli antichi chiamavano “Campania Felix”. Con questo libro, Paolo Romano colma una lacuna e dà vita alla prima guida letteraria di Salerno e della sua provincia, una sorta di summa letteraria, un “Castello di carta”, per usare la metafora del titolo, un presidio culturale a difesa della memoria e delle radici che la scrittura ha costruito nel solco dei secoli.

Paolo Romano

Laureato in Lettere, docente, scrittore, giornalista, già collaboratore del Televideo Rai-Giubileo, è redattore dell’emittente televisiva Tds. Ha realizzato documentari in India, Tunisia, Germania, Israele, Egitto e Giordania. Ha collaborato con le pagine culturali dei quotidiani: “Il Mezzogiorno”, “Il Corriere di Salerno”, “Il Mattino”, “La Città”. Scrive per “Il Quotidiano del Sud”. Ha pubblicato, tra gli altri: il volume di poesie Menti Perdute (1995); le prose poetiche Circo-stanze (2000), Meridioni. Ovvero della docilità dei luoghi e Mille quadri non dipinti (2015), con la prefazione di Erri De Luca. Una sua silloge di poesie è stata tradotta in inglese e pubblicata negli Stati Uniti su “Gradiva. International Journal of Italian Poetry”. I suoi ultimi libri sono: La storia di Salerno. Dalla preistoria ai giorni nostri (2019) e Storia del Coronavirus a Salerno e in Campania (2020), editi entrambi da Typimedia.

Immagine: Paolo Romano

Il giudizio di Gennaro Sangiuliano

In luogo delle centinaia di pagine che occorrerebbero magari per un solo autore, Romano sa cercare quel che conta, compie gustose scorribande letterarie, fruibili come ritratti che colgono in punta di penna l’essenziale, il profilo più autentico d’un autore, il suo interfacciarsi con quel meraviglioso angolo di Mezzogiorno rappresentato dal salernitano...

Commenta libro

I tuoi dati
Scrivi un messaggio per il destinatario
* Indica il codice di verifica
Autorizzazione alla privacy
* I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

al trattamento dei dati personali.

Il marlin, da cui la casa editrice prende il nome, รจ il pescespada che Hemingway amava pescare
al largo di Cuba e che gli ha ispirato lo splendido romanzo “Il vecchio e il mare”

Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies.

OK Vedi l'informativa