Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità di Marlin Editore

NEWSLETTER

Sabato 24 luglio, si presenta a Castel di Sangro il libro "Alfabeto quotidiano"

Dove: Museo Aufidenate di Castel di Sangro
Quando: Sabato 24 luglio 2021
Orario: 17.15
Libro: Alfabeto quotidiano
Ospiti: Esther Basile
Vai alla scheda del libro

“Alfabeto quotidiano. Le parole di una vita”: Dacia Maraini con Gioconda Marinelli. Disponibile nelle librerie e store online, il volume è pubblicato da Marlin editore, la casa editrice di Tommaso e Sante Avagliano (collana La camera del fuoco, 128 pp., 13,50 euro). In un confronto con Gioconda Marinelli, scrittrice e giornalista, l’autrice di successi di critica e pubblico come “La lunga vita di Marianna Ucrìa” e vincitrice dei premi Strega e Campiello rivela squarci significativi del proprio mondo interiore.

Il libro viene presentato sabato 24 luglio, alle 17.15, al Museo Aufidenate di Castel di Sangro, in provincia dell'Aquila, dalla filosofa Esther Basile e dall'autrice Gioconda Marinelli. Il tutto nell'ambito della Scuola estiva di alta formazione filosofica 2021, xv edizione, diretta dalla stessa Esther Basile. In programma contributi video sul libro, a cura del giornalista Marco Olivieri, con interviste a Dacia Maraini e Gioconda Marinelli.
Frutto di una lunga amicizia, questo testo raccoglie, attraverso 250 parole, un’ampia conversazione sui più svariati argomenti: da quelli quotidiani alle passioni e alle battaglie di sempre, presentati in ordine alfabetico.
Nella sua introduzione, dal titolo "Volare con le parole", Dacia Maraini definisce il libro dotato del "ritmo di una partita di ping pong": «Gioconda Marinelli mi ha proposto questo gioco dei vocaboli e io, dopo varie perplessità, l’ho accettato. E devo dire che mi sono divertita. Ci siamo divertite. Il ritmo è sempre stato un motivo di allegria per me: il ritmo delle parole, il ritmo del pensiero, il ritmo del ballo, il ritmo del respiro, il ritmo dei passi. (...) Il ritmo quindi è volo. Le parole scappano dalle mani e prendono a volteggiare per la pura gioia di tenersi sospesi per aria. È un sogno che faccio spesso. Ecco io spero che leggendo questo libro si sia presi dalla voglia di giocare e di volare da un tetto all’altro solo per il piacere di farlo».

Dacia Maraini e l'importanza delle parole: https://www.youtube.com/watch?v=ZVwoCfGvTR8

 

 

Il marlin, da cui la casa editrice prende il nome, ├Ę il pescespada che Hemingway amava pescare
al largo di Cuba e che gli ha ispirato lo splendido romanzo “Il vecchio e il mare”

Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies.

OK Vedi l'informativa