Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità di Marlin Editore

NEWSLETTER

I lapilli


Collane > I lapilli
Vai alle collane

Titolo La donna d'ambra

Autore Ramón Gómez de la Serna

Collana I lapilli

Dettagli 240 pp

ISBN 978-88-6043-023-6

La donna d'ambra

A cura di Teresa Cirillo Sirri
Con uno scritto di Luis Cernuda

Traduzione di Immacolata Forlano e Eliana Guagliano

€ 12,50

Eros e Thanatos sono i protagonisti di questo romanzo, ambientato nella Napoli sensuale e dinamica degli inizi del '900, che narra una storia d’amore e passione tra la napoletana Lucia e lo spagnolo Lorenzo, venuto nella tumultuosa città per studiarne "il ventre aperto". 

Descrizione

Eros e Thanatos sono gli indiscussi protagonisti di questo romanzo, ambientato nella Napoli sensuale e dinamica degli inizi del XX secolo, con il Vesuvio incombente e minaccioso: un romanzo che narra una storia d’amore e passione tra la napoletana Lucia (la donna dalla pelle ambrata) e lo spagnolo Lorenzo, alter ego dell’autore, venuto nella tumultuosa città per studiarne “il ventre aperto”. Ad ostacolare questo amore ritornano i fantasmi del passato: la famiglia della giovane coltiva un antico odio per gli spagnoli che hanno ucciso un antenato in epoca vicereale. Nel corso degli avvenimenti la passionale ed estroversa Lucia innesca con il suo comportamento gelosie e dubbi, fughe e ritorni, indagini e fantasie che coinvolgono anche altri personaggi ugualmente ambigui – fra cui il fratello della ragazza, classico tipo del “guappo” violento e rissoso, e la sua voluttuosa amante, la prostituta Nazzarena, che suscita in Lorenzo una fatale attrazione – fino al drammatico scioglimento della vicenda. Un’agile struttura narrativa induce il lettore ad attraversare luoghi, ambienti, situazioni che danno della città un’immagine vivace e palpitante. Per espressa dichiarazione dell’autore, la genesi del romanzo – uno dei più belli della letteratura spagnola del ’900, finora inedito in Italia – va individuata nella sua volontà di rendere un omaggio alla capitale partenopea, “eterna e indimenticabile”.

Ramón Gómez de la Serna

Ramón Gómez de la Serna (Madrid 1888 - Buenos Aires 1963) fu l’assoluto protagonista delle avanguardie del primo Novecento in Spagna, dove si fece banditore delle teorie del Cubismo e del Futurismo. In fertile contatto con artisti e scrittori europei – da Picasso a Larbaud, da Charlot a Apollinaire, da Buñuel a Dalí – sperimentò molteplici aspetti e modalità espressive di quel periodo, fino a creare un nuovo e accattivante genere letterario, la greguería, sorta di freddura o epigramma di gusto surrealista. Grafomane e istrione, ha pubblicato centinaia di articoli, racconti, storie minime, saggi di costume, e una decina di romanzi, di cui molti scritti durante una lunga permanenza a Napoli e lì ambientati. Tra questi il più conosciuto e lodato dalla critica è La mujer de ámbar (1927). In Italia finora sono stati tradotti Le tre grazie, La vergine dipinta di rosso, Seni, Mille e una greguería e Dalì. Tra le sue eccentricità si ricordano le conferenze tenute dall’alto di un lampione a Gijón, o stando in groppa all’elefante di un circo a Parigi. Fu legato sentimentalmente alla giornalista e scrittrice Carmen de Burgos. Octavio Paz l’ha definito "immenso come Lope de Vega, e come lui popolare, prodigioso, inesauribile".

Immagine: Ramón Gómez de la Serna

Commenta libro

I tuoi dati
Scrivi un messaggio per il destinatario
* Indica il codice di verifica
Autorizzazione alla privacy
* I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

al trattamento dei dati personali.

#marlineditore sui social
Il marlin, da cui la casa editrice prende il nome, รจ il pescespada che Hemingway amava pescare
al largo di Cuba e che gli ha ispirato lo splendido romanzo “Il vecchio e il mare”

Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies.

OK Vedi l'informativa