Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità di Marlin Editore

NEWSLETTER

Il portico


Collane > Il portico
Vai alle collane

Titolo Il filosofo e la birichina

Autore Sergio Lambiase

Collana Il portico

Dettagli 108 pp

ISBN 978-88-6043-058-8

In offerta

Il filosofo e la birichina

€ 12.00 € 9,00
offerta valida fino al 03/11/2018

La rovente passione fra Benedetto Croce, padre-padrone della filosofia italiana, e la splendida Lou von Salomé, musa della cultura tedesca. Sullo sfondo di Napoli, Budapest, Baden-Baden e Capri, il timido filosofo e la meravigliosa russa dai capelli ribelli si scambieranno per anni lunghe, irriverenti lettere d’amore, con il desiderio mai spento di riabbracciarsi sotto le lenzuola.

Descrizione

Napoli 1918. Mentre un dirigibile Zeppelin bombarda la città, in un’accogliente cameretta a Posillipo blandita dalla luna esplode incontenibile la rovente passione fra Benedetto Croce, padre-padrone della filosofia italiana, e la splendida Lou von Salomé, musa della cultura tedesca, che proprio in quei giorni sta terminando i suoi studi sull’erotismo anale. Il filosofo e la birichina è il nuovo, divertente, paradossale romanzo di Sergio Lambiase, dopo Terroristi brava gente, pubblicato in questa stessa collana. Sullo sfondo di Napoli, Budapest, Baden-Baden e Capri, il timido filosofo e la meravigliosa russa dai capelli ribelli si scambieranno per anni lunghe, irriverenti lettere d’amore, con il desiderio mai spento di riabbracciarsi sotto le lenzuola. L’ultimo struggente messaggio di Lou a Ben è dell’autunno del 1930. La Salomé si firma “la tua birichina”. Vorrebbe venire a Napoli ancora una volta, ma è stanca e la voglia di vivere per il momento le ha voltato le spalle. Ma chissà in futuro, l’esistenza riserva spesso delle elettrizzanti sorprese… In un affettuoso, ironico ritratto d’epoca sfilano nel romanzo personaggi del calibro di Marinetti, Freud, Rilke, Nietzsche, la marchesa Casati, nonché una misteriosa spia dell’Ovra che segue il nostro filosofo come un’ombra perfino tra le delizie di Capri.

UN SORPRENDENTE RITRATTO D'EPOCA
Sono ancora tante le perle - vere o presunte - nascoste negli archivi del Novecento, e a volte saltano fuori anche senza averle cercate, facendo brillare di felicità gli occhi di chi ha saputo comunque individuarle. È il caso del carteggio che Sergio Lambiase, scrittore di talento e studioso di psicoanalisi per diletto, ha scoperto nell’archivio di Göttingen in Germania, e ora dà alle stampe. Si tratta della corrispondenza piuttosto compromettente tra Benedetto Croce e Lou Andreas-Salomé negli anni 1927-1930, dalla quale si desume il segreto di un’ardente passione d’amore divampata tra il filosofo e l’“immorale” allieva di Freud.
 
L'ASSAGGIO
<<Lou, Lou, Lou carissima e lontana, mia Lou odorosa come una mela annurca e oscura come una medaglia dissepolta… ti aspetto e ti invoglio a compiere questo passo, questo “azzardo”. Che ne diresti di una piccola casa sul mare di Posillipo, lontano dai pettegolezzi o dallo sguardo indiscreto dei sicofanti? Lì forse potremmo farci le fusa come due vecchi gatti innamorati, non credi?>>

Sergio Lambiase

Sergio Lambiase vive e lavora a Napoli, dove alterna l’impegno di scrittore a quello di giornalista e di autore-sceneggiatore per la radio e la televisione. Ha scritto Napoli 1940-1945 (1978, con G.B. Nazzaro), Marinetti e i futuristi (1979, con G.B. Nazzaro), Capri 1905-1940 (1983 e 1993, con L. Vergine ed E. Fermani), Memorie di una guida turistica (1992), CGDCT (Come giustamente diceva il compagno Togliatti) (1997), Napoletani (2001), L’odore della guerra. Napoli 1940-45 (2002, con G.B. Nazzaro), Allegri suicidi (2003). Ha curato la Storia fotografica di Roma (otto volumi 2003-2006).

Immagine: Sergio Lambiase

Commenta libro

I tuoi dati
Scrivi un messaggio per il destinatario
* Indica il codice di verifica
Autorizzazione alla privacy
* I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

al trattamento dei dati personali.

Il marlin, da cui la casa editrice prende il nome, รจ il pescespada che Hemingway amava pescare
al largo di Cuba e che gli ha ispirato lo splendido romanzo “Il vecchio e il mare”

Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies.

OK Vedi l'informativa