Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità di Marlin Editore

NEWSLETTER

Il portico


Collane > Il portico
Vai alle collane

Titolo Delitti a bordo campo

Autore Vittorio Schiraldi

Collana Il portico

Dettagli 384 pp, 12,2 x 20

ISBN 88-6043-005-4

Delitti a bordo campo

€ 14,00

Il nuovo avvincente romanzo dell'autore del best seller Baciamo le mani. Calciatori comprati, partite vendute, torbide passioni, inquietanti retroscena di un mondo dorato, inquinato dalla corruzione, in un thriller che lascia il lettore senza fiato.

Descrizione

Primo romanzo di un serial (del tutto nuovo in Italia) che ha per tema l’appassionante mondo del calcio, Delitti a bordo campo narra le manovre del presidente di una squadra di serie A legato alla malavita, che cerca di truccare la lotta finale per la permanenza nella massima divisione. Un risultato positivo gli consentirebbe di essere eletto al Parlamento e sottrarsi alle inchieste che pendono sul suo capo. A rendere più affascinante la lettura, una sequenza di misteriosi omicidi che sembrano collegati da inquietanti simboli: l’ambiguo rapporto tra due giocatori, la scoperta dell’auto con il cadavere di un capocannoniere morto in strane circostanze, una squillo compiacente, la crisi coniugale di un idolo delle folle, un virus misterioso che aggredisce i calciatori quando appendono le scarpette al chiodo, un inspiegabile furto al Palazzo di Giustizia, l’inizio di una delicata storia d’amore, la passione di un ragazzo per gli eroi della domenica… A condurre le indagini è il Sostituto Procuratore Alex Sacripante, singolare figura di investigatore, specializzatosi in inchieste giudiziarie su illeciti sportivi. Da giovane è stato arbitro di calcio e a modo suo quella mentalità gli è rimasta, nella consapevolezza di dover punire qualsiasi scorrettezza e non perdere mai di vista il gioco, fino ad arrivare alla verità. Ne nasce un thriller costruito come una successione di scatole cinesi, in ognuna delle quali si cela una sorpresa che lascia il lettore senza fiato.

L’ASSAGGIO
<<"Bisognerebbe non leggere mai nulla sul calcio, riuscendo ad ignorare tutto ciò che succede fuori dagli stadi. Forse, se fosse possibile limitarsi a guardare le partite e ad assistere a ciò che succede in campo, si potrebbe riuscire a tenere in vita l’amore per questo sport" gli aveva detto un giorno un amico. Entrambi, però, sapevano che, almeno per loro, sarebbe stato impossibile ignorare la realtà. Ed essa, ormai sempre più spesso, era fatta di Club sull’orlo del fallimento e ciclici episodi di corruzione e raggiri che continuavano non solo a minarne la credibilità, ma anche a falsare il legittimo riscontro dei valori in competizione…>>


L’ATTUALITA'
Mentre il calcio vive forse la sua stagione più difficile, turbato da vicende inquinanti (interessi della malavita organizzata, compravendite sospette di giocatori, risultati truccati, bilanci ritoccati, bancarotta fraudolenta, ecc.) che ne stanno compromettendo la credibilità, questo romanzo consente di osservare più da vicino i retroscena di un mondo che l’attualità ha improvvisamente illuminato con una luce sinistra. Acquistano quindi ancora più verosimiglianza le inchieste del Procuratore di Torino Raffaele Guariniello, al quale la figura di Alex Sacripante sembra ispirarsi, che indaga sull’assunzione di sostanze dopanti, forse all’origine di strane forme tumorali che colpiscono i calciatori quando lasciano lo sport attivo (come capitò al capitano del Genoa Gianluca Signorini) e che in questo romanzo diventano il pretesto per la costruzione di un giallo e per la creazione di figure umane che non mancheranno di conquistare i lettori.

Vittorio Schiraldi

Vittorio Schiraldi vive e lavora a Roma. Ha pubblicato: Baciamo le mani (Mondadori 1973), un best seller che gli dette notorietà fin dall’esordio, Sii bella, sii triste (Mondadori 1974), Famiglie (Rizzoli 1981), Siciliani si nasce (Rusconi 1984), La mafia dagli occhi blu (Rusconi 1985), Week end a Waterloo (Mondadori 1989), Frammenti di stelle (Pironti 1992), Una vita in prestito (Rusconi 1995), Cattivi consigli (Rai-Eri 1998). Scrive per il teatro ma ha lavorato per il cinema come soggettista, sceneggiatore e regista, e per la TV come autore. Come opinionista  e attento osservatore delle trasformazioni della realtà e del costume, collabora a "Il Messaggero" e da anni conduce dai microfoni di RadioUno della Rai, dal lunedì al venerdì, il programma "Aspettando il giorno".

Immagine: Vittorio Schiraldi

Commenta libro

I tuoi dati
Scrivi un messaggio per il destinatario
* Indica il codice di verifica
Autorizzazione alla privacy
* I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

al trattamento dei dati personali.

Il marlin, da cui la casa editrice prende il nome, รจ il pescespada che Hemingway amava pescare
al largo di Cuba e che gli ha ispirato lo splendido romanzo “Il vecchio e il mare”

Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies.

OK Vedi l'informativa