Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità di Marlin Editore

NEWSLETTER

GRANDE SUCCESSO DI JOHN HEMINGWAY A CORTINA D'AMPEZZO

Dove: Cortina d'Ampezzo
Quando: Martedì 23 ottobre 2018
Orario: 10.30
Libro: Una strana tribù. Memorie di famiglia
Vai alla scheda del libro

A settant'anni dalla visita tra le Dolomiti del nonno Ernest.

Doppio appuntamento e bagno di folla a Cortina d'Ampezzo per Una Montagna di Libri. La festa internazionale della lettura protagonista della stagione di Cortina d'Ampezzo ha tenuto un evento di eccezione, in chiusura di una stagione al ritmo di un evento al giorno, con i protagonisti della narrativa, del giornalismo e dell'arte.

Oggi è stata la volta dell'incontro speciale con John Hemingway, nipote di Ernest - il padre Gregory era figlio dello scrittore Premio Nobel - e autore di "Una strana tribù" (Marlin), libro nel quale si racconta la dolorosa e affascinante relazione che correva tra un padre icona del "macho" americano novecentesco e un figlio che, pur sposato innumerevoli volte, non rinunciò mai alla sua tendenza di vestirsi da donna e di esplorare il proprio lato femminile.

Un'occasione, per gli oltre duecentocinquanta ragazzi delle scuole superiori di Cortina, di confrontarsi al Cinema Eden anche con la tematica dell'esclusione sociale e delle malattie mentali - Ernest soffriva, com'è noto, di depressione, il figlio Gregory era affetto da sindrome bipolare.

Ma soprattutto l'evento ampezzano è stata l'occasione, da parte di Una Montagna di Libri, di portare per la prima volta dopo 70 anni esatti un esponente della famiglia Hemingway a Cortina: era l'ottobre 1948 quando Ernest varcava il Passo Falzarego e tornava per la seconda volta tra le Dolomiti (ci era stato nel 1923). "Che emozione vedere questa valle straordinaria. Il Veneto, e la montagna, sono stati decisivi per la narrativa di mio nonno e per la formazione della sua personalità", ha detto Hemingway.

Decine di appassionati si sono dati appuntamento per le vie del centro del paese, da dove, con John, hanno fatto visita ai luoghi preferiti dal nonno scrittore. Per gli organizzatori, "è la tappa conclusiva di una stagione incredibile e piena di incontri: oltre cinquanta eventi per più di dodicimila presenze di pubblico, in attesa dell'inverno", dice Francesco Chiamulera, Responsabile del Festival.

Il marlin, da cui la casa editrice prende il nome, รจ il pescespada che Hemingway amava pescare
al largo di Cuba e che gli ha ispirato lo splendido romanzo “Il vecchio e il mare”

Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies.

OK Vedi l'informativa