Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità di Marlin Editore

NEWSLETTER

Premio Papa a Caorle: John Hemingway annuncia il prossimo tour

L’editore Sante Avagliano della Marlin, traccia le linee di “Una strana tribù”, che in Italia si avvia ad essere un best seller

CAORLE (Venezia)- Momento di grande intensità letteraria al Premio giornalistico Papa Ernest Hemingway di Caorle, quando il Presidente del Premio Roberto Vitale, nella perfetta organizzazione degli eventi dedicati all’autore-nume, ha annunciato la presenza dell’editore Sante Avagliano della Marlin, la casa editrice italiana ispirata alla letteratura hemingueyana, arrivato in Veneto per parlare del libro “Una strana tribù” di John Hemingway, nipote del premio Nobel americano. Ernest Hemingway pensava di aver trovato a Caorle, ma nel Veneto tutto, quello che invano aveva sempre cercato nel suo girovagare per il mondo: la felicità e l’amore espressi nel rapporto con Adriana Ivancich, la fanciulla veneziana descritta nelle pagine del libro “Di là dal fiume e tra gli alberi”. E’ proprio all’interno di questa relazione d’affetto con la giovane che, nelle vesti di colonnello dell’esercito americano, offre un tributo memorabile a Caorle, descrivendone i luoghi, i paesaggi e le atmosfere.
La giornalista americana Colleen Barry, corrispondente dall’Italia dell’Associated Press, ha intervistato Sante Avagliano in merito al libro “Una strana tribù. Memorie di famiglia”, che si appresta a diventare, a giusta ragione, un vero best seller. L’editore ha messo in evidenza la qualità della scrittura del nipote di Ernest, che ha ereditato dal nonno l'amore per le narrazioni ispirate a vicende e personaggi reali, senza la necessità di ricorrere a sovrastrutture, simbolismi o congetture letterarie: nel suo libro, infatti, John riesce a raccontare con estrema efficacia e sincerità le vicende relative alla sua famiglia e, in particolare il rapporto tra suo nonno Ernest e il figlio Gregory da un lato, e quello tra lui e suo padre Gregory dall'altro. “John con questo libro riesce a spezzare le catene che lo legavano al passato -ha sottolineato Avagliano-, in particolare al rapporto conflittuale con la sua famiglia, e a liberarsi dei fantasmi della sua adolescenza arrivando al cuore dei lettori, perché la narrazione delle vicende reali, come l'arte, riesce sempre ad arrivare a tutti, ad essere compresa da tutti”.
In un contributo video, John Hemingway, ha annunciato il suo prossimo tour letterario in Italia, in autunno, a partire dal 18 ottobre con appuntamenti a Milano, Venezia, Caorle, Cortina d’Ampezzo, Bassano del Grappa e all’interno di importanti trasmissioni televisive.

Il marlin, da cui la casa editrice prende il nome, è il pescespada che Hemingway amava pescare
al largo di Cuba e che gli ha ispirato lo splendido romanzo “Il vecchio e il mare”

Utilizziamo i cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies.

OK Vedi l'informativa